RITORNO AL PAESE NATIO

Poesia dedicata a Realmonte, paese di origine, in occasione di una breve vacanza in Sicilia.

« Sono un figlio emigrato di questa magnifica terra… Con me ho portato non la chitarra, ma la penna e i miei ricordi. ».

Realmonte
di Salvatore Siracusa

Al mio ritorno,
il mare s’è vestito a festa
con l’abito d’argento,
che la luna gli ha donato.

Il patrio pelago,
ornato di barche
scintillanti di luci,
ha preparato
dolce accoglienza
sostenuto dalle stelle,
vergini dell’universo,
or più scintillanti che mai,
per salutar la vista
d’un figlio
che ritorna
da terra lontana.

Tutto è avvolto d’amore.
E i pesci,
pervenuti a riva,
si lascian salutare.
e gli alberi
si chinano
per farsi accarezzare.

La natura tutta
gioisce e freme.

tutto è diverso,
ma ancor familiare.

 

Salvatore Siracusa


Salvatore SiracusaCenni biografici

Salvatore nasce a Realmonte il 15 agosto del 1947. Dopo le elementari, il suo insegnante, Mario Di Benedetto, convince suo padre a mandarlo alle medie ad Agrigento, un grande sacrificio per una famiglia composta allora da 6 persone.

Il suo tempo libero lo trascorre in campagna, con il padre, o a lavorare, durante l’estate, per comprare i libri. A quei tempi la scuola costava molto. Terminati gli studi superiori, si diploma come il più giovane insegnante di Realmonte, non avendo ancora compiuto i 18 anni.

Per trovare un impiego non ha mai tralasciato alcun concorso. Ha lavorato come manovale, come accompagnatore di un grossista di frutta e verdura, come insegnante privato e come contadino.

Ha prestato servizio militare presso la Scuola di Artiglieria di Bracciano come sotto ufficiale. Di lui è rimasto un ricordo indelebile fra i commilitoni ed i superiori (16° Corso A.C.S della Scuola Artiglieria di Bracciano).

Terminato il servizio militare è emigrato in Germania, lasciando una parte del suo cuore a Realmonte, ma portando con sé i ricordi degli anni più belli e spensierati della prima gioventù.

Ha iniziato infatti a scrivere a 15 anni, redigendo raccolte di poesie varie: personaggi di Realmonte, novelle attorno a “Lu Zi Peppi Maistrinu”, Esopo in rima, La penna dell’emigrato, La Naia, “Ossa benedica z’Angilì”, …, tutte raccolte inedite.

Attualmente vive con la famiglia a Kaiserslautern, in Germania.

Il suo profilo su Facebook è al link

Condividi su

About the author: Pascal McLee

La mia vita in due parole... Dopo aver frequentato le scuole superiori in Liguria, mi sono trasferito a Torino, dove ho seguito gli studi universitari di Ingegneria Elettronica al Politecnico. Ritornato in Liguria, attualmente il mio lavoro è in stretta correlazione con il web ed i computer. Mia moglie ed io viviamo nella verde Garlenda, in Liguria, provincia di Savona.