DA “IN GUERRA PER AMORE” A “MALÈNA”, LE ORME DEL CINEMA PORTANO ALLA SCALA DEI TURCHI

Un cammino che ripropone idealmente i set cinematografici in questo splendido angolo di costa.

La Sicilia è una terra bellissima, e in quest’angolo di costa la Natura ha dato il suo meglio. Paesi unici e pittoreschi, un mare cristallino, panorami straordinari in grado di incarnare sia la floridezza di un paradiso terrestre, quanto l’aridità di una terra dura e brulla.

Questa zona racchiude insieme alle sue bellezze un’aura di magia e solennità che ha indotto molti registi a girare qui i loro film. E allora perché non scoprire questi luoghi attraverso il cinema?

Malèna (di Giuseppe Tornatore /2000)

Il regista Giuseppe Tornatore, legatissimo alla sua terra d’origine, ha girato in Sicilia un’altra sua fortunatissima pellicola, Malèna, che narra le vicende di una bellissima e coraggiosa donna durante la seconda guerra mondiale. Come set di questo film Tornatore ha scelto in primo luogo le stradine ed i vicoli di Ortigia a Siracusa, ma anche Noto con la sua Cattedrale e la meravigliosa spiaggia e la suggestiva scogliera della Scala dei Turchi di Realmonte.
La Scala è costituita di marna, una roccia calcarea e argillosa la cui caratteristica principale è il colore bianco. Questa scogliera si erge tra due spiagge, per accedere alle quali occorre procedere lungo l’erto litorale che sembra quasi una scala scolpita nella candida roccia. Una volta raggiuntane la sommità, lo sguardo ha modo di spaziare sul bellissimo golfo agrigentino fino a Capo Rossello.
“Scala dei Turchi, roccia come panna”. Tale è la bellezza del sito che nel 2007 il Comune di Realmonte ne ha chiesto l’inserimento nell’elenco dei siti UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Il film

malena_locandinaMalèna, girato nel 2000, è uno dei più bei film del regista siciliano Giuseppe Tornatore.

È una storia triste, cruda, che lascia un po’ l’amaro in bocca, il cui scopo è quello di denunciare il maschilismo e la arretratezza della gente della Sicilia degli anni ‘40.

La storia è ambientata durante la II Guerra Mondiale e narra la vicenda di un giovane adolescente, Renato Amoroso, che si innamora della bellissima Maddalena Scordia (Monica Bellucci), soprannominata Malèna, la donna più bella del paese.

malenaRimasta sola poiché il marito Nino è partito per la guerra, la bellezza di Malèna in quella piccola realtà paesana è causa di innumerevoli problemi. Malèna rappresenta il sogno sessuale di ogni uomo del paese e per questo motivo diventerà anche l’oggetto dell’invidia e dell’odio delle donne del posto…

Il regista

Giuseppe TornatoreGiuseppe Tornatore è nato a Bagheria (PA) nel 1956). È regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e montatore italiano, noto anche per il suo impegno civile, oltre che per diverse pellicole poetiche che hanno riscosso un notevole successo di pubblico in Italia e all’estero. Oltre all’Oscar al miglior film straniero e al Golden Globe per il film “Nuovo Cinema Paradiso”, è stato premiato con quattro David di Donatello come miglior regista italiano: nel 1996 per “L’uomo delle stelle”; nel 1999 per “La leggenda del pianista sull’oceano”; nel 2007 per “La sconosciuta” e nel 2013 per “La migliore offerta”. Altre sue pellicole di successo sono state “Malèna”, del 2000, e “Baaria”, del 2009, film connotati da profondi legami con la sua terra.

About the author: Pascal McLee

La mia vita in due parole… Dopo aver frequentato la Scuola Superiore in Liguria, mi sono trasferito a Torino, dove ho seguito gli studi universitari di Ingegneria Elettronica al Politecnico. Ritornato in Liguria, attualmente il mio lavoro è in stretta correlazione con il web ed i computer. Mia moglie ed io viviamo nella verde Garlenda, in Liguria, provincia di Savona.