FORGET THE AMALFI COAST: SICILY IS THE ITALY BEACH DESTINATION OF THE MOMENT

Quando dici che andrai in Sicilia, la gente risponderà spesso con un commento sulla Mafia, o forse sul famoso tour del Padrino. Ma la più grande isola del Mediterraneo al largo della costa meridionale d’Italia ha una ricca storia come nesso di commercio globale, risalente agli antichi greci.

La cultura siciliana, dal cibo, alla moda, all’arte, è stata influenzata da una fusione unica di forze apportate dagli antichi greci, dai romani, dai bizantini… Che si tratti di buon vino e buon cibo, di antiche rovine o di desiderabili spiagge maestose, la Sicilia ha tutto. Non è invasa dal turismo “massivo” estivo italiano come accade a Positano o a Capri. Questo potrebbe essere il motivo per cui stilisti, editori e chef si stanno affollando qui invece quest’estate.”

In poche parole, questo è il “succo” dell’articolo che è apparso questa estate sul sito ufficiale di W, una rivista statunitense di moda pubblicata dal gruppo Condé Nast Publications. L’articolo originale, in lingua inglese, si trova a questo link »

L’attuale direttore della rivista è il fiorentino Stefano Tonchi, che nel 2010 ha cambiato logo (il precedente era durato più di vent’anni) e gran parte delle impostazioni della rivista. W attualmente vanta un seguito di oltre mezzo milione di lettori, dei quali l’80% donne.

Leggere il contenuto intero dell’articolo ed i riferimenti alle potenzialità in campo artistico-culturale, storico, turistico, enogastronomico e quant’altro lascia perlomeno perplessi, inducendo una riflessione su quanto la nostra terra sia al top dei “desiderata” per quanto meta turistica e non solo, fra gli stranieri.

Capire (e valorizzare) il grande potenziale che Madre Natura ed i nostri antenati ci hanno lasciato in dono sarà di certo la migliore fra le carte vincenti per futuri e positivi sviluppi.

Un ultimo pensiero mi sovviene: com’è vero che “chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane”!

#visitrealmonte | #visitsicily | #scaladeiturchi

About the author: Pascal McLee

La mia vita in due parole… Dopo aver frequentato la Scuola Superiore in Liguria, mi sono trasferito a Torino, dove ho seguito gli studi universitari di Ingegneria Elettronica al Politecnico. Ritornato in Liguria, attualmente il mio lavoro è in stretta correlazione con il web ed i computer. Mia moglie ed io viviamo nella verde Garlenda, in Liguria, provincia di Savona.