RADIOSTREET.IT PROPONE LA SCALA DEI TURCHI

La Scala dei Turchi è uno dei posti più suggestivi della nostra Sicilia. Proprio per questo la abbiamo scelta come seconda meta da consigliarvi per le vostre vacanze estive. RADIOMeta gettonatissima è la località nota come Scala dei Turchi tra i comuni di Realmonte e Porto Empedocle in provincia di Agrigento, resa celebre insieme a Ragusa dalla serie TV “Il Commissario Montalbano”.

(altro…)

BELLEZZE DA RAGGIUNGERE IN TRENO

Arrivare a Palermo in aereo e imbattersi immediatamente nel banner luminoso del Tempio della Concordia con l’invito, da parte di Trenitalia, a scoprire l’offerta di collegamento in treno per Agrigento. Se i dati parlano di 5,8 milioni di passeggeri in arrivo a Punta Raisi, è facile immaginare l’impatto che può avere questo cartellone illuminato, nella nuova hall degli arrivi: un’iniziativa di co-marketing tra il Comune di Agrigento, Trenitalia e la società aeroportuale Gesap(altro…)

LA SCALA DEI TURCHI “STREGA” ANCHE LE “STELLE” DI BALLANDO…

Un po’ di Sicilia, anche se piuttosto “diluita”, all’ultima serata di “Ballando con le Stelle”, edizione 2018, andata in onda sabato 19 maggio scorso. Il ballerino Giaro Giarratana, olandese, ma originario di Canicattì da parte di padre, prima della finalissima è volato con la sua maestra Lucrezia Lando in direzione Scala dei Turchi(altro…)

IL CUORE OLTRE L’OSTACOLO…

Come scrive Álvaro Gómez Contreras nel suo libro “Il cuore oltre l’ostacolo”, le nostre paure più segrete, quelle che pregiudicano la nostra capacità di agire spontaneamente, son quelle che ci impediscono di essere felici. Ognuno deve quindi trovare il percorso da seguire per raggiungere gli obiettivi verso cui mira: lasciar parlare il cuore, dargli ascolto e, con serenità e consapevolezza, spingerlo oltre l’ostacolo. (altro…)

LA ZA FILOMENA, LA MAMMANA

Pochi giorni fa, grazie ad Internet e a questo sito, sono stato contattato da una persona, per me divenuta molto cara. Si tratta di Salvatore Siracusa, che amabilmente si definisce “Totò Michilinu”. Sono veramente lieto di averlo “incontrato”, anche se solo virtualmente… per ora. Vi propongo una sua prima poesia, di rara sensibilità. (altro…)